Il Cesto degli Strumenti Musicali ha un posto di rilievo nello Spazio Creativo per i Bambini, sin dai primi mesi di vita. Negli incontri di Storytelling per i nuovi bambini e i neonati, lo suggerisco sia come gioco in cui i piccolissimi possono sperimentare suoni e sensazioni tattili, ovvero la prima creazione di suoni con strumenti, sia come materiale d’accompagnamento per il gioco della lettura animata. Quali strumenti scegliere? Quali materiali? Oltre alla plastica ci sono ad esempio il legno e il metallo. Oltre agli strumenti “come se” ci sono quelli veri, sempre a misura di bambino: a questi ultimi va la mia preferenza. La qualità del suono ha la precedenza sull’estetica. Lo strumento è bello perché realizzato con materiali di qualità e perché sa fare bene il suo lavoro, che è quello appunto di emettere Suoni. In questo c’è la sua magica bellezza agli occhi del bambino. Tutto il resto è superfluo. Decor e attrattive varie spesso distolgono l’attenzione dalla qualità del suono: tenetelo a mente quando acquistate uno strumento. Se poi ci sono entrambi tanto meglio. Ritmica, orecchio musicale, sperimentazione in libertà con  i suoni sono una faccenda seria, oltre che divertentissima. E poi spazio agli strumenti che i bambini sapranno creare da sé con materiali di uso quotidiano o quelli semplici che potremmo costruire noi, come un semplice campanello da merceria legato ad un bel nastro.

Quali strumenti mettere nel cesto?

MANI – TERRA

Un mini tamburello ad esempio. Le percussioni sono legate all’energia della Terra, scaricano l’energia in eccesso dalle mani.

BOCCA – ARIA

Un’armonica a bocca (io ho scelto un’armonica Puck professionale, che la mia bimba di 18 mesi adora!), un mini flauto, un fischietto-uccellino di legno. Un bell’esercizio per la gestione del respiro.

ACQUA – CONTEMPLAZIONE

Un bastone della pioggia a misura di bimbo e, rara da trovare ma realizzabile in versione fai-da-te per i più audaci, la cascata d’acqua. Quando la utilizzo cala il silenzio e regna l’incanto. Questi strumenti hanno un meraviglioso effetto calmante.

TERRA – FUOCO

Bastoni (i miei li ho comprati anni fa a Madrid), maracas, sonagli e chi più ne ha ne metta. I campanelli, in particolare, sono strumenti un po’ magici: per il feng shui possono purificare l’energia stagnante di un ambiente; dopotutto sono amati dagli Angeli e dalle Fate, no?

Da aggiungere strumenti che riproducono suoni della natura o versi di animali, uno xilofono, una kalimba e quelli riconosciuti o etnici che siano, che si incontrano sulla propria via. Da un viaggio in Marocco, ad esempio, ho portato a casa un tamburello africano fatto a mano molto usato.

E poi via libera ad improvvisazioni collettive e sperimentazioni solitarie, a prove in sordina e a sorprendenti combinazioni. Già di per sé, la possibilità di essere l’artefice di suoni diversi, per il bambino piccolo è un’esperienza straordinaria. Senza giudizi né aspettative.

Il nostro gioco preferito con il cesto degli strumenti? Uno strumento diverso in mano a ciascuna, suonare come ci pare tutte insieme… e ballare a ritmo della nostra musica!

DSCN5346

DSCN5347

DSCN5297

DSCN5350